Il corso è destinato agli studenti del IV anno di Scienze della Foramzione Primaria del vecchio ordinamento. E' anche l'ultima occasione di frequentare un simile corso per chi non avesse potuto farlo in passato.

Il corso si propone di presentare una breve carrellata degli argomenti cardine della didattica della lingua inglese, con particolare riferimento alla scuola primaria e alle necessità e propensioni del bambino in età scolare.

L'obiettivo di questo corso è di osservare, descrivere e interpretare la realtà fisica nella scuola di base.

I contenuti del corso sono relativi a tre aree: Fisica; Epistemologia; Esperienze in classe (scuola dell'infanzia e primaria).

Durata ore (allegato A): 16 ore.
N. incontri: 8, di due ore ciascuno (sabato, 8,30-10.30).

Obiettivi formativi: fornire al corsista un ventaglio di strumenti per un progetto di vita inclusiva grazie alla mediazione dalle tecnologie.

Questo corso è rivolto agli studenti di Scienze della formazione primaria quadriennio - semestre di sostegno 

Obiettivi e risultati attesi
Il corso si pone come principale obiettivo quello di contribuire alla formazione di professionisti che sappiano lavorare del campo dei disturbi evolutivi riconoscendo il carattere dinamico delle acquisizioni in questo settore e imparando a individuare pregiudizi e stereotipi.
Ci si aspetta che alla fine del corso gli studenti sappiano mettere a confronto lo sviluppo tipico e atipico; conoscano le definizioni alla base dei disturbi evolutivi e individuino la natura e le possibili fonti delle diversità interindividuali; sappiano descrivere la caratteristiche di alcuni metodi di intervento, riconoscendone i fondamenti teorici, il rapporto tra strategie e risultati, e le ricadute in ambito scolastico; abbiano le conoscenze di base per impostare la loro attività di insegnamento con finalità inclusive.
Il corso si pone come principali obiettivi: a) fornire una definizione dei concetti di disabilità e di disturbo evolutivo b) fornire conoscenze di base sui principali quadri deficitari, relativamente alle caratteristiche definitorie e alle cause conosciute; c) tracciare per ciascun tipo di disabilità un quadro delle linee di ricerca che riguardano le diverse aree di sviluppo; d) esaminare le relazioni fra disabilità e principali contesti di vita, con particolare attenzione al contesto scolastico e) esaminare il ruolo della psicologia nello studio delle disabilità e in vari ambiti di intervento f) favorire l’approfondimento di tematiche relative a specifici disturbi.
In particolare si intende: a) introdurre i concetti di disturbo dello sviluppo e di disabilità, evidenziandone l'evoluzione storica e contestualizzandoli rispetto alle esperienze dei corsisti; b) fornire conoscenze di base sui principali quadri deficitari, relativamente alle caratteristiche definitorie e alle cause conosciute, anche evidenziando il carattere in progress di alcune conoscenze; c) fornire per ciascun tipo di disabilità/disturbo un quadro delle linee di ricerca che riguardano le diverse aree di sviluppo, favorendo la comprensione dei nessi tra teorie e risultati delle ricerche; d) promuovere la comprensione delle relazioni fra disabilità e principali contesti di vita con particolare attenzione al contesto scolastico; e) favorire l’approfondimento di tematiche relative a specifici disturbi.
Modalità di insegnamento
Il corso, dato l'elevato numero di studenti, si svolgerà prevalentemente attraverso lezioni frontali, con un'attenzione costante a stimolare richieste di chiarificazione e di approfondimento. E' previsto durante le ore di lezione lo svolgimento di esercitazioni individuali finalizzate ad attivare gli studenti sui contenuti del corso e dare loro un feedback sulla comprensione e l'interpretazione degli argomenti trattati.
A fine corso si prevede un'attività seminariale di 2 o 3 incontri, a frequenza libera, dove gli studenti possono a piccoli gruppi discutere sui contenuti dei testi a scelta.
Programma
Funzionamento, disabilità e fattori ambientali: definizione e delimitazioni in base alle classificazioni dell’OMS.
I Disturbi dello sviluppo: definizioni e ambiti di studio.
Le tipologie di disturbo/disabilità: sensoriali; motorie; cognitive; l’autismo; i disturbi dell'apprendimento e i disturbi da deficit di attenzione e iperattività. 
Le diagnosi mediche. I fattori causali: genetici, pre-natali, peri-natali e post-natali. 
Gli strumenti diagnostici e di valutazione.
Linee fondamentali dello sviluppo cognitivo, sociale, emotivo-affettivo e fattori di rischio. 
Linee dei principali interventi riabilitativi ed educativi, con particolare riferimento al ruolo della scuola.
I contesti di vita della persona con disturbi dello sviluppo: famiglia, scuola, lavoro.


 

 

Modalità d'esame

Per gli studenti frequentanti (almeno il 70% delle presenze) si prevede una valutazione in itinere, scritta, e una prova orale di completamento sui testi a scelta. La prova scritta sarà articolata in domande a scelta multipla, a risposta sintetica, a risposta aperta e a completamento, al fine di valutare la comprensione degli argomenti trattati a lezione, le conoscenze acquisite, la capacità di esposizione, di scelta delle informazioni rilevanti e di sintesi. Nella prova orale si valuterà la capacità di approfondimento e di mettere criticamente in relazione le diverse fonti di conoscenza.
Per gli studenti non frequentanti si prevede una valutazione orale complessiva su tutto il programma. La prova orale sarà indirizzata a verificare la comprensione dei testi, le conoscenze acquisite, la capacità di esposizione orale e di selezione delle informazioni pertinenti e rilevanti. Si valuterà altresì la capacità di approfondimento e di mettere criticamente in relazione le diverse fonti di conoscenza.
Per sostenere le verifiche in itinere è necessario iscriversi in aula, durante l'orario di lezione. Per sostenere gli esami è necessario iscriversi al portale (alla voce esame orale) almeno cinque giorni prima della data di esame.

 

Il corso si propone di fornire modelli, metodi e strumenti per usare con consapevolezza  la tecnologia nell’integrazione scolastica di studenti con disabilità.